Kōan Zen

images/sampledata/zen.jpg

Lo Zen attira lo sguardo sulla faccia nascosta delle cose, sull'altra realtà, che non appare direttamente. Per comprendere questo, si fa uso di un particolare procedimento, chiamato kōan.

Il kōan è una breve e bizzarra parabola sui Maestri Zen e sui loro discepoli. Ha la forma di un'indovinello o di una favola. Il temine vuol dire "Legge" o "Principio", è un modo che serve ad educare all'assurdo per il senso comune.